Cause

Cause delle gambe gonfie:

Cause delle gambe gonfie: ecco le principali cause delle gambe gonfie. Quali sono, come riconoscere e come prevenire le cause delle gambe gonfie.

Le cause delle gambe gonfie possono essere molteplici.

  • Naturale anatomia dell’arto.


I sintomi di accumulo di liquidi sono più visibili e presenti nelle gambe poiché esse rappresentano il punto più declive del corpo. Cercate di mettere più in movimento le gambe, per esempio preferendo le scale all’ascensore. Questo disturbo presenta anche una curiosità: tutto deriva infatti dall’evoluzione della nostra specie che ancora non si è completamente abituata alla posizione eretta. Come risaputo, infatti, nessun animale soffre di disturbi simili, proprio perché il peso corporeo è maggiormente distribuito su quattro arti, anziché solo su due.

  • Cattive abitudini.

Anche una postura scorretta da seduti, una poca o inesistente attività fisica, la sedentarietà o il sovrappeso possono incidere negativamente e causare o peggiorare il gonfiore e la sensazione di pesantezza delle gambe. In questi casi, bisogna saper reagire alle cattive abitudini e combatterle: quindi, largo al cibo sano, all’attività fisica e a piccoli esercizi di stretching anche durante l’orario di lavoro. Con la salute non si scherza!

  • Predisposizione genetica.

Le gambe gonfie presentano anche una variante genetica caratterizzata da una debolezza ereditaria delle pareti venose. Questa predisposizione può presentarsi col tempo, oppure in seguito ad eventi traumatici, sovrappeso, gravidanza…

  • Disfunzioni legate all’uso di farmaci e ormoni

Con farmaci e ormoni, intendiamo perlopiù antinfiammatori, diuretici, calcio-antagonisti, cortisone, tiroidei ed estrogeni. Ad esempio, i farmaci calcio-antagonisti, usati nel trattamento dell’ipertensione arteriosa, hanno un effetto rilassante sulla muscolatura delle arterie. Questo rilassamento arterioso cura la pressione arteriosa ma, di conseguenza, rilassa anche capillari e vene che possono provocare un edema. I farmaci diuretici, invece, possono essere somministrati sulle persone anziane per abbassare la pressione e sgonfiare le gambe. Tuttavia, l’uso prolungato di diuretici fa perdere troppi sali, inducendo gli ormoni a creare edema anziché eliminarlo.

  • Insufficienza venosa cronica.

Un’altra risaputa causa delle gambe gonfie è il mancato funzionamento delle valvole venose. Più comunemente chiamate vene varicose. Queste valvole hanno infatti il compito di far risalire il sangue verso il cuore impedendogli di ritornare indietro. A causa del loro malfunzionamento, invece, il sangue scorre in maniera inefficace avanti e indietro, causando una serie di disturbi tra cui vene varicose, edema, aumento della pressione, lesioni cutanee…

cause delle gambe gonfie varici

  • Ematomi.

La presenza di un ematoma, ovvero l’accumulo di sangue sotto la pelle, provoca un’infiammazione anche ai tessuti circostanti, provocando dolore, edema circostante e gonfiore.

  • Periartrite.

L’infiammazione articolare, come nel caso delle caviglie, il gonfiore che appare è più di natura reumatologica, anche se ciò non esclude il rigonfiamento anche degli altri tessuti circostanti.

  • Linfedema.

Con il termine linfedema s’intende un’anomalia a livello del sistema linfatico che causa un accumulo anormale di linfa, soprattutto negli arti. Il sistema linfatico, infatti, ha il compito di rinnovare la normale presenza di acqua nei tessuti, trasportando inoltre batteri, cellule e proteine. Se il sistema linfatico non riesce a svuotare sufficientemente i tessuti, può crearsi un ristagno di linfa, capace di provocare un rigonfiamento duro e difficile da eliminare.

Per avere maggiorni informazioni sulle cure naturali è disponibile una pagina approfondita.